Cliente: privato
Anno: 2012
Progetto: Ivan Mattaliano, Luca Stancari
Luogo: Guangzhou, Cina

Concept
Il progetto nasce con l’idea di realizzare un brand ambizioso capace, attraverso un proprio racconto, di regalare un’esperienza di vendita.
La piazza metafisica
Due termini, un inglese e l’altro in italiano, per sottolineare insieme italianità ed internazionalità, ed allo stesso tempo per unire una parola sensoriale ed una fisica.
Metaphysical
Per non cadere sul narrativo e perchè ci interessa l’idea di decostruire uno spazio, renderlo surreale, ma allo stesso tempo sublimarlo e articolarlo secondo esigenze tipiche del retail.
Piazza
Perchè la piazza, e in particolare quella italiana, è anche sinonimo di mercato e di esperienza e ciò può permettere al brand di diventare una piattaforma per le aziende italiane di abbigliamento.

Space utility
La piazza metafisica
Un luogo ed un non luogo al tempo stesso.
Perchè può essere configurato come una semplice quinta o come un intero store: ogni elemento è infatti modulare e componibile.
Gli archi portanti in lamiera sono attrezzabili secondo le necessità espositive dei prodotti e permettono una molteplice configurazione dei layout degli store, mantenendo sempre l’idea di base e l’atmosfera prestabilita.
La sequenza espositiva funziona per moduli di archi: ad ogni arco si può aggiungere un blocco effimero per l’esposizione puntuale al fine di valorizzare i prodotti, o un blocco per lo stoccaggio di capi, il banco cassa, il camerino etc…